HOME PROGETTO PILOTI NOTIZIE GALLERY VIDEO STAMPA NEWSLETTER CONTATTI  
NOTIZIE
mercoledì 16 maggio 2018
Andolfi, Bottarelli e Oldrati pronti per il via in Portogallo

Fabio Andolfi navigato da Simone Scattolin è pronto per il via della sua seconda gara stagionale nel Mondiale Wrc 2 sulla Skoda Fabia R5 della Motorsport Italia. Saranno in gara al Rally del Portogallo anche altri due portacolori di  ACI Team Italia, Luca Bottarelli ed Enrico Oldrati al via nel Mondiale Junior su Ford Fiesta R2s Eco Boost.


 

Tutto è pronto per la seconda prova stagionale di Fabio Andolfi nel mondiale Wrc 2. Il  pilota ligure, che compie 25 anni a fine mese, sarà al via a Matosinhos su una Skoda Fabia R5 gestita dalla Motosport Italia con al suo fianco Simone Scattolin. L’equipaggio di ACI Team Italia punta a far bene dopo il terzo posto ottenuto in Corsica, ed ha effettuato due sessioni di test sulla terra prima della gara lusitana. “Il Portogallo come sempre è una gara molto difficile – ha detto Andolfi dopo le ricognizioni – caratterizzata da speciali con tratti lenti seguiti da tratti veloci, in cui non è facile andare forte su un terreno molto mosso in superficie che tra l’altro si scaverà molto più dell’anno scorso. Bisognerà quindi riuscire a tenere il ritmo giusto dall’inizio alla fine e non sarà uno scherzo. Devo prendere poi il giusto feeling con la Fabia R5, una vettura sulla quale siamo all’esordio sullo sterrato, tra l’altro sinora l’ho provata solo sulla terra bagnata. L’obbiettivo è quello di fare esperienza come in Corsica, visto che per noi questa sarà una gara insidiosa dall’inizio alla fine, considerata anche la difficoltà dell’ultima tappa”.  Bruno De Pianto, team manager della Motosport Italia è fiducioso. “Qui in Portogallo – ha evidenziato - il terreno è super sabbioso e tende a rompersi. Anche qui come in Corsica un mese fa, la prima speciale ci dirà dove siamo rispetto agli altri. Vedo Fabio motivato e con voglia di fare bene, lo vedo tra i primi cinque subito dietro i piloti delle squadre ufficiali. Abbiamo fatto 180 km di test purtroppo sulla terra bagnata, quindi per noi sarà sicuramente più dura degli altri. La mia sensazione è che comunque ci siano tutti i presupposti per fare bene”.


 


JUNIOR. Il Portogallo è valido anche come terza prova del Mondiale Junior 2018, riservato ai piloti under 28. Sono 14 gli iscritti, tutti al volante delle Ford Fiesta R2s Eco Boost della MSport gommate dalla Pirelli, tra cui figurano anche i nostri Luca Bottarelli e Enrico Oldrati, che dopo la prima prova svoltasi sulle nevi svedesi e la seconda sugli asfalti della Corsica, saranno stavolta all’esordio sulla terra. “Quelle portoghesi – ha dichiarato il 21enne Bottarelli, navigato da Manuel Fenoli – sono prove molto difficili, alcune molte veloci, altre più lente, soprattutto poi correremo su strade che tendono a scavarsi molto. Sono anche speciali molto tecniche, ci sarà quindi da migliorare prova dopo prova con l’obbiettivo di fare esperienza, visto che questa è la nostra prima volta nello Junior sulla terra. Ho corso al Liburna per prendere confidenza con la Fiesta R2T sullo sterrato ed è andata bene. Prove anche lì un po’ mosse, ma qui è tutta un’altra cosa, dato che le speciali sono decisamente più lunghe e tecniche. Da parte nostre daremo il massimo e cercheremo di farci valere”. Anche Oldrati prevede una gara in salita. “E’ un rally questo abbastanza impegnativo – ha commentato il pilota bergamasco – in cui abbiamo iniziato le ricognizioni cercando di capire come fare. Alcune speciali sono molto veloci, altre medie e lente, e per far capire le difficoltà da noi incontrate, durante le  ricognizioni posso confidarvi che abbiamo anche forato. Abbiamo cercato di stendere delle note ben dettagliate con il mio navigatore Danilo Fappani, vedremo poi alla fine quale sarà il nostro passo sulla terra. Sarà per me questa la mia prima volta in assoluto sullo sterrato, cercheremo dunque di fare in primis esperienza e di migliorare in progressione”.


 


LA GARA. Il “52° Rally de Portugal” prevede 358,19 km cronometrati suddivisi in 20 speciali, che rispecchiano lo schema delle ultime tre edizioni in particolare dell’ultima. Si inizia domani alle ore 7.30 (le 8.30 italiane) con lo shakedown di Paredes di 4,60, mentre in serata alle 19.03 (le 20.03 in Italia) si terrà a Lousada la classica super speciale d’apertura di 3,36 km. La prima tappa di venerdì è ambientata a nord di Oporto verso il confine con la Galizia ed è molto simile a quella degli ultimi tre anni con 148,66 km cronometrati suddivisi in 8 prove speciali, vale a dire i crono ripetuti due volte di Viana do Castelo (26,73 km), Caminha (18,11 km) e soprattutto di Ponte de Lima (27,54 km), dove due anni fa aveva preso fuoco la Hyundai di Paddon, a cui seguiranno in serata i due passaggi su una nuova speciale cittadina a Braga di 1,95 km. Stesso canovaccio anche per la seconda tappa di sabato ad est di Oporto, composta da altre 6 speciali per ulteriori 154,64 km cronometrati, in pratica le speciali ripetute due volte di Vieira di Minho (17,50 km), Cabeceiras de Basto (22,22 km) e Amarante (37,60 km). Infine domenica la tappa finale di 51,53 km cronometrati, con due passaggi a Montim (8,64 km) uno a Luilhas (11,89) ed infine i due crono nella storica speciale di Fafe (11,18 km), che nel secondo passaggio ospiterà la power stage trasmessa in diretta tv in Italia su FOX Sports alle 13.

NOTIZIE
domenica 25 novembre 2018
FIA Formula 2 Championship. I portacolori di ACI Sport dominano con Antonio Fuoco
 
 
domenica 25 novembre 2018
GP3 Series ad Abu Dhabi. Leonardo Pulcini coinvolto in un incidente nella Sprint Race
 
 
sabato 24 novembre 2018
FIA Formula 2 Championship. Luca Ghiotto ottimo terzo ad Abu Dhabi.
 
 
sabato 24 novembre 2018
GP3 Series. Leonardo Pulcini vince anche a Yas Marina
 
 
venerdì 23 novembre 2018
FIA Formula 2 Championship. I portacolori di ACI Sport in difficoltà ad Abu Dhabi.
 
 
› TUTTE LE NOTIZIE