HOME PROGETTO PILOTI NOTIZIE GALLERY VIDEO STAMPA NEWSLETTER CONTATTI  
NOTIZIE
venerdė 18 maggio 2018
Andolfi si ferma nella prima tappa in Portogallo

Fabio Andolfi navigato da Simone Scattolin, al volante della Skoda Fabia R5 di Motorsport Italia, si è fermato dopo la quarta speciale del Rally del Portogallo a causa di due forature. Gli altri due portacolori di  ACI, Team Italia, Luca Bottarelli ed Enrico Oldrati continuano invece la loro gara nel Mondiale Junior sulla Ford Fiesta R2s Eco Boost in 9a e 10a posizione.


 

Inizio stregato per Fabio Andolfi in Portogallo nella sua seconda prova del mondiale Wrc 2, il  pilota ligure ha infatti forato due volte questa mattina ed alla fine si è dovuto fermare in trasferimento. Sulla Skoda Fabia R5 gestita dalla Motosport Italia l’equipaggio di ACI Team Italia punta ora a far bene domani, la vettura è infatti in perfette condizioni e grazie al Super Rally Andolfi e Scattolin saranno di nuovo in gara. “Nella prima speciale di Viana do Castelo tutto era andato per il meglio – ha detto Andolfi al suo ritorno al parco assistenza – ed avevamo staccato anche il sesto tempo. Poi nel secondo crono di Caminha stavamo andando bene, poi abbiamo avuto una foratura lenta a metà prova che ci ha fatto perdere mezzo minuto. A Ponte de Lima ci è andata ancora peggio perché abbiamo forato all’inizio a causa di una pietra urtata in piena traiettoria, e siamo così arrivati alla fine della speciale sul cerchio staccati di oltre sette minuti. Avevamo solo 5 gomme a disposizione, abbiamo messo su nel trasferimento verso il parco assistenza quella forata nella prova precedente ma quando non avevamo più battistrada siamo stati subito fermati dai commissari della FIA e ci siamo dovuti bloccare. La Fabia R5 è ok, ripartiamo ora domani per continuare la nostra gara”. Bruno De Pianto, team manager della Motosport Italia è dispiaciuto. “Qui in Portogallo – ha dichiarato – Fabio era partito bene sulla prima prova dove aveva finito dietro agli ufficiali, sulla seconda i primi due split, quelli prima della foratura, erano ok visto che Andolfi era staccato di solo 1” da Tidemand, poi sul terzo crono purtroppo quella foratura ci è costata davvero cara. La nostra scelta era stata di montare 5 gomme dure e devo dire che avrei sperato in un altro epilogo”.


 


JUNIOR. Il Portogallo è valido anche come terza prova del Mondiale Junior 2018, riservato ai piloti under 28. I nostri Luca Bottarelli e Enrico Oldrati, dopo le prime tre prove di questa mattina sono rispettivamente in nona e decima posizione nello Junior. “Quelle portoghesi si sono rivelate delle speciali davvero dure e difficili  – ha dichiarato il 21enne Bottarelli, navigato da Manuel Fenoli – ci siamo infatti girati due volte sulla prima dove abbiamo preso anche una botta sull’anteriore destro che ci ha piegato qualcosa davanti. Poi nella seconda siamo andati lunghi e nell’ultima dopo nove km abbiamo bucato e abbiamo proseguito perdendo oltre un minuto e mezzo”. Anche per Oldrati la gara è stata sinora tutt’altro che una passeggiata. “E’ un rally questo davvero tosto ma le prove sono belle da guidare – ha commentato il pilota bergamasco –. L’ultima di Ponte de Lima era molto ghiaiosa e piena di sassi che erano sparsi da tutte le parti. Abbiamo verificato le nostre note, ed ora nel secondo giro cercheremo di migliorare in progressione”.


 


LA GARA. Il “52° Rally de Portugal” prevede 358,19 km cronometrati suddivisi in 20 speciali. La prima tappa di venerdì è ambientata a nord di Oporto verso il confine con la Galizia ed è molto simile a quella degli ultimi tre anni con 148,66 km cronometrati suddivisi in 8 prove speciali. Nel pomeriggio i piloti ripeteranno i crono di Viana do Castelo (26,73 km), Caminha (18,11 km) e Ponte de Lima (27,54 km), a cui seguiranno in serata i due passaggi su una nuova speciale cittadina a Braga di 1,95 km. Stesso canovaccio anche per la seconda tappa di sabato ad est di Oporto, composta da altre 6 speciali per ulteriori 154,64 km cronometrati, in pratica le speciali ripetute due volte di Vieira di Minho (17,50 km), Cabeceiras de Basto (22,22 km) e Amarante (37,60 km). Infine domenica la tappa finale di 51,53 km cronometrati, con due passaggi a Montim (8,64 km) uno a Luilhas (11,89) ed infine i due crono nella storica speciale di Fafe (11,18 km), che nel secondo passaggio ospiterà la power stage trasmessa in diretta tv in Italia su FOX Sports alle 13.
 


 

NOTIZIE
giovedė 21 marzo 2019
Andolfi si prepara per la Corsica
 
 
giovedė 14 marzo 2019
Fabio Andolfi pronto per l'esordio nel Wrc 2 in Corsica
 
 
mercoledė 6 marzo 2019
Pasquale Pucella al via del CIR Junior 2019
 
 
martedė 12 febbraio 2019
ACI Team Italia riparte dal CIR Junior: la nuova strada del rally tricolore
 
 
lunedė 11 febbraio 2019
Rally Ronde della Val Merula, Fabio Andolfi trionfa nella ronde di casa
 
 
› TUTTE LE NOTIZIE