Da Castel Sant’Angelo nel cuore della Capitale insieme ai big del CIR Sparco e dell’Europeo partiranno anche gli undici alfieri del Campionato Italiano Rally Junior con le loro Ford Fiesta Rally4. Tanti portacolori  di ACI Team Italia,  al Rally di Roma Capitale 2021 che si disputerà questo fine settimana da 23 luglio al 25 luglio per un totale di 14 prove speciali su asfalto da oltre 190km.Emanuele Rosso, Andrea Ferrari, Ford Fiesta Rally4 R2B #56, Meteco Corse

CROCEVIA IMPORTANTE A ROMA PER IL CIR JUNIOR Anche le strade del Campionato Italiano Rally Junior portano a Roma. Sarà un passaggio importante per gli 11 ragazzi di ACI Team Italia che si giocheranno la quarta delle sei gare in calendario. Sarà il primo appuntamento del tricolore Junior ad offrire un coefficiente 1,5 e aprirà la volata verso gli ultimi due round, al Rally 1000 Miglia prima della Liburna Terra, ultimo e di nuovo su terra a punteggio maggiorato.

La Capitale rappresenta quindi un crocevia fondamentale, una chance in più anche per gli Under 27 di sfruttare il fattore campo con la gestione tecnica del team di casa Motorsport Italia. Parte stavolta da leader l’astigiano Emanuele Rosso con Andrea Ferrari alle note, forte di un vantaggio di 11 punti in classifica su Giorgio Cogni con Gabriele Zanni e Mattia Vita con Max Bosi, equipaggi appaiati in seconda posizione generale.

Nono distano di molto gli altri del Campionato, con altri cinque piloti tutti appaiati in una manciata di punti. Sta ottenendo risultati e si è confermato costante l’aostano Marcel Porliod insieme ad André Perrin, mentre sta crescendo alla distanza il rendimento di Roberto Daprà,  vincitore dell’ultimo round sulla terra di San Marino, stavolta affiancato da Chiara Lombardi alle note.

Seguono nell’ordine di tre punti il varesino Riccardo Pederzani con Daniel Pozzi, il salentino Guglielmo De Nuzzo con Andrea Colapietro e il messinese Alessandro Casella, con Rosario Siragusano, vincente a Sanremo e da lì in poi spesso limitato dalla sfortuna. La stessa che ha costretto al ritiro nell’ultima gara il torinese Davide Porta e Andrea Segir, mentre migliora un passo alla volta l’esperienza del triestino Francesco Lovati con Giacomo Ciucci e del savonese Andrea Piccardo, con Luca Migone, anche lui ritirato sulle strade bianche de piccolo stato.

ACI TEAM ITALIA A ROMA TRA CIR SPARCO ED EUROPEO | Pronti per la Capitale e le prove intorno a Fiuggi,Fabio Andolfi, Stefano Savoia, Skoda Fabia R5 #2, Gass Racing a cominciare dal capofila del CIR Sparco Fabio Andolfi insieme a Stefano Savoia con la Skoda Fabia R5 che dovrà mantenere la vetta e centrare la prima vittoria assoluta in questa stagione tricolore. Pronti anche il toscano Tommaso Ciuffi, di rientro dopo l’assenza sulla terra sammarinese, che in coppia con Nicolò Gonella su VW Polo R5 continua a coltivare aspirazioni di vertice nel CIR Asfalto. Il ritiro non ha comunque cancellato la prestazione, l’ennesima, di spessore per Damiano De Tommaso che ritroverà a Roma alla sua destra Giorgia Ascalone e vorrà tornare a punti con la Citroen C3 R5. Risultato ottimo nell’ultima sulle strade bianche di San Marino per l’altro pilota di Motorsport Italia il piacentino Andrea Mazzocchi, sempre su Skoda Fabia R5 con Silvia Gallotti, che stavolta dovrà vedersela anche con tutti gli specialisti dell’Asfalto. Armati di Skoda Fabia R5, non mancheranno l’appuntamento capitolino anche Marco Pollara, in arrivo dal successo in Coppa Rally di Zona al Rally dei Nebrodi con Daniele Mangiarotti e Alessio Profeta, con Sergio Raccuia.

Alberto Battistolli-Simone Scattolin, Skoda Fabia R5 #4, PalladioPronto a dire la sua in ambito europeo anche il vicentino Alberto Battistolli, presente e apparso in forma lo scorso weekend sull’asfalto del Rally della Marca, round del CIWRC, dove ha testato la sa Skoda Fabia sempre insieme a Simone Scattolin. Colori ACI Team Italia garantiti anche nel Due Ruote Motrici con il lucchese Christopher Lucchesi Jr. che insieme a Titti Ghilardi torna sulla cresta dell’onda da leader del CIR Asfalto Due Ruote Motrici, dopo un turno di assenza, con la sua Peugeot 208.

PROGRAMMA| Il tutto sarà visibile da start a stop grazie all’imponente copertura mediatica orchestrata da ACI Sport ed Eurosport. L’emittente della Federazione, sempre visibile sul canale 228 della piattaforma Sky, su www.acisport.it e su Facebook @ACISportTV, proporrà un programma intenso a partire proprio dalla serata d’apertura del venerdì, con la cerimonia iniziale a Castel Sant’Angelo seguita dalla nuova e suggestiva Power Stage attorno alle Terme di Caracalla a partire dalle ore 20, visibile anche su RAI Sport, con le bellezze della Capitale a fare da sfondo al rally. Trasmissioni in diretta che proseguiranno anche per le due intense giornate di sabato e domenica, con collegamenti costanti dalle prove speciali e dalle zone nevralgiche dell’evento. Per ciascuna delle due giornate sono previsti tre diversi tratti da affrontare due volte. Al sabato la prova speciale “Rocca di Cave” (7,25 km) [ore 9.53 e 14.26], seguita dalla lunga “Rocca Santo Stefano” (19,70 km) [ore 10.10 e 14.33] a chiudere il loop la “Affile-Bellegra” in due diverse versioni (da 7,34 km al primo giro e da 2,94km al secondo) [ore 11.05 e 16.35]. Domenica sarà la giornata più lunga ed intensa, che inizierà e finirà con la “Fiuggi-Guarcino” (19,87 km) [ore 7.45, 13.09 e 17.15] unica prova da ripetere tre volte. In mezzo la speciale “Collepardo” (10,62km) [ore 8.36 e 14.00] quindi la più lunga del rally “Santopadre-Arpino” (21,17km) [ore 9.43 e 15.13].