Il portacolori veneto di ACI Sport Luca Ghiotto ha chiuso la sua esperienza nella seconda categoria conquistando il quarto successo stagionale, che gli consente di assicurarsi la terza posizione nella graduatoria di campionato.

 

 

 

C’è una fortissima impronta tricolore nella manche conclusiva della stagione del FIA Formula 2 Championship disputata sullo scenico tracciato di Yas Marina. Sul gradino più alto del podio è salito per la quarta volta in questo campionato il portacolori di ACI Sport Luca Ghiotto. Il ventiquattrenne pilota di Arzignano, alla sua ultima presenza nella categoria, è scattato ottimamente dalla terza posizione sullo schieramento di partenza conquistando sin dai primi metri di gara la piazza d’onore. Dopo solo otto giri di corsa, il pilota della scuderia Uni-Virtuosi ha compiuto l’attacco vincente sul momentaneo leader della corsa Giuliano Alesi.

Da quel momento, per il portacolori della Federazione Italiana è stata una cavalcata al vertice in solitario, conclusa al termine della ventiduesima tornata sotto lo sventolio della bandiera a scacchi.

Luca Ghiotto, grazie ai quindici punti conquistati, si è anche assicurato il terzo posto finale nella graduatoria di campionato alle spalle del vincitore Nyck de Vries, un fantasma in questo fine settimana, e di Nicholas Latifi, che ha colto la seconda posizione alle spalle di Ghiotto nella Sprint Race odierna. Sul terzo gradino del podio è salito Callum Ilott, che nel corso della manche ha prevalso in un confronto diretto con l’altro portacolori del Ferrari Driver Academy e del Team Trident Guliano Alesi, scattato brillantemente dalla pole position e leader nella prima fase di gara. Dopo un inizio gara convincente, il ventenne transalpino non è riuscito a contrastare gli attacchi dei suoi rivali ed ha chiuso in quinta posizione alle spalle del vincitore della Feature Race Sergio Sette Camara. Mick Schumacher ha chiuso in nona posizione con una monoposto del Team Prema.

Sean Gelael e Christian Lundgaard, in rappresentanza rispettivamente del Team Prema e Trident, non sono riusciti ad entrare in zona punti. Il pilota indonesiano della scuderia veneta è stato costretto al ritiro a causa di un problema tecnico. Dopo una sessione di post-season test che si disputeranno sul circuito di Yas Marina al termine della prossima settimana (da giovedì a sabato) al fine di mettere alla prova i piloti della prossima stagione, le monoposto del FIA Formula 2 Championship spegneranno i motori per la pausa invernale.

La prima corsa della stagione 2020 è prevista a Sakhir, in Bahrain, i prossimi 21 e 22 Marzo.