Il portacolori veneto di ACI Sport Luca Ghiotto ha mantenuto il comando della manche sin dal primo giro. Nelle battute conclusive, il veneto è stato magistrale nel contenere gli attacchi del neo campione Nyck De Vries. A punti i Team Prema e Trident.

 

Sochi, 29 settembre 2019

 

Nella manche conclusiva del fine settimana in terra Russa del FIA Formula 2 Championship, di scena sul tracciato di Sochi, l’alfiere di ACI Sport Luca Ghiotto ha colto un meritato successo dopo essere scattato dalla quinta posizione sullo schieramento di partenza.

Il portacolori della Federazione Italiana ha conquistato il comando delle operazioni sin nel corso del primo giro ed è scattato dal primo posto quando la corsa è ripresa a seguito dell’interruzione causata dall’incidente che ha visto protagonisti Nikita Mazepin e Nobuharu Matsushita alla prima curva.

Entrambi i piloti non hanno riportato conseguenze fisiche. Il pilota veneto non è riuscito a conquistare un adeguato margine di sicurezza ed è stato molto bravo nel contenere gli attacchi portati da Nyck De Vries, fattosi ripetutamente minaccioso negli specchietti della monoposto del driver di Arzignano nella fase finale della Sprint Race.

Per Luca Ghiotto si tratta del terzo successo stagionale, dopo quelli di Sakhir e Silverstone, che gli consente di rafforzare il terzo posto al vertice della graduatoria di campionato alle spalle del neo campione Nyck de Vries e Nicholas Latifi, che ha chiuso la manche odierna al quarto posto e siglato il giro veloce.

Il pilota olandese dell’Art Grand Prix e il portacolori del Ferrari Driver Academy Callum Ilott hanno completato il podio.

Per quel concerne le scuderie tricolori, Sean Gelael ha portato al Team Prema i punti del settimo posto, mentre Mick Schumacher si è ritirato nelle fasi centrali di gara.

Passando al Team Trident, Giuliano Alesi con l’ottavo posto ha conquistato nuovamente la zona punti.

Ora la categoria si prenderà oltre un mese di pausa. L’appuntamento conclusivo della stagione scatterà l’ultimo fine settimana del mese di Novembre sul tracciato degli Emirati Arabi di Yas Marina.