L’alfiere veneto di ACI Sport Luca Ghiotto ha disputato una solida corsa di rimonta, dopo aver adottato la strategia di scattare con le gomme “prime”. Nella Sprint Race di domani il pilota di Arzignano andrà all’assalto della seconda posizione in campionato. Il Team Trident sarà in pole-position con un ottimo Giuliano Alesi.

 

Nella Feature Race che ha aperto sullo scenico tracciato degli Emirati Arabi Uniti di Yas Marina, sede dell’ultimo round stagionale del FIA Formula 2 Championship, il portacolori del team DAMS Sergio Sette Camara ha colto la seconda vittoria stagionale, ripetendo l’impresa già compiuta al Red Bull Ring.

Il ventunenne ex portacolori della Red Bull, che aveva siglato la pole position nel turno di qualifica, non è stato impeccabile al via e si è fatto sopravanzare allo spegnersi dei semafori da Deletraz, Ilott e Matsushita. Il pilota di Belo Horizonte ha scelto di prendere il via con gli pneumatici “option”, quelli più morbidi, così come Deletraz e Ilott. Matusushita, invece, è scattato con le mescole più dure, le “prime”, e ha a lungo mantenuto la prima posizione, mentre Sette Camara era impegnato in una costante rimonta. Le differenti strategie hanno portato i due piloti a ritrovarsi a diretto contatto nei giri finali. Il sudamericano aveva conquistato un vantaggio che si è rilevato decisivo, mentre Matsushita ha recuperato fino alla seconda posizione. L’alfiere cinese della Renault Zhou ha conquistato il gradino più basso del podio.

Il portacolori di ACI Sport Luca Ghiotto, che scattava dalla decima posizione sullo schieramento di partenza, ha scelto la strategia di partire con gli pneumatici “prime” e ha disputato una corsa di rimonta conclusa al sesto posto. Il pilota di Arzignano scatterà quindi dalla terza posizione in griglia nella Sprint Race di domani e andrà all’assalto della seconda posizione nella classifica di campionato, con Latifi, Sette Camara e Ghiotto raccolti in otto punti.

Al vertice dello schieramento di partenza ci sarà un ottimo Giuliano Alesi, ottavo nella manche odierna. Il portacolori del Team Trident, che sul finale ha sopravanzato Mick Schumacher, sarà affiancato da Nicholas Latifi. Il secondo portacolori della scuderia milanese, Christian Lundgaard, ha colto al debutto nella categoria la quattordicesima posizione finale.

Per quel che riguarda il Team Prema, Mick Schumacher ha chiuso al nono posto, mentre Sean Gelael al diciassettesimo.

La Sprint Race, ultima corsa della stagione, scatterà alle ore 13:30 locali, le 10:30 in Italia.