Fabio Andolfi, Tommaso Ciuffi e Marco Pollara si apprestano a difendere i colori di ACI Team Italia nella prima prova del mondiale Junior 2020.

 

Roma 11 febbraio 2020 – Sono in totale 16 gli equipaggi in rappresentanza di 11 nazioni, che saranno al via al Rally di Svezia, la prima delle cinque prove del mondiale Junior, che inizia domani con le ricognizioni sul percorso. Solo 7 dei piloti partecipanti alla scorsa edizione hanno confermato la loro partecipazione al campionato, tra loro in primis il forte svedese Tom Kristensson e poi Enrico Oldrati navigato da Elia De Guio. Ci saranno poi in gara i tre giovani piloti italiani iscritti da ACI Team Italia alla serie iridata, riservata agli under 28 sulle nuove Ford Fiesta R2 EcoBoost gommate Pirelli, vale a dire Fabio Andolfi, il pilota più esperto tra quelli in gara con già al suo attivo 33 gare iridate navigato da Stefano Savoia, Tommaso Ciuffi con al suo fianco Nicolò Gonella e Marco Pollara coadiuvato da Maurizio Messina. Da segnalare che sono 5 le prove in programma nel Campionato del Mondo Junior 2020, vale a dire Svezia, Sardegna, Finlandia, Germania e Galles.

LA GARA. Con l’accorciamento per l’assenza di neve a soli 171,74 km cronometrati suddivisi in 11 prove speciali, il Rally di Svezia 2020 sarà il più corto della storia del mondiale. Sinora questo record apparteneva all’edizione 2016 di questa gara, con i suoi 226,48 i km cronometrati percorsi allora dai piloti. Per regolamento, per assegnare il punteggio pieno i concorrenti devono aver percorso almeno il 51% del chilometraggio originale pari in questo caso a 300,84 km cronometrati, pertanto nel caso della Svezia sarebbero bastati 150,42 km cronometrati. Invece in caso di chilometraggio cronometrato compreso tra il 25 e il 50% (cioè in Svezia tra 75,21 e 150,42 km), ai piloti sarebbe invece assegnato solo il 50% dei punti. Gli organizzatori del “Rally Sweden” hanno confermato per il terzo anno consecutivo la sede della gara nel nord del Varmland a Torsby, vale a dire 100 km a nord di Karlstad. L’edizione accorciata del 2020 si correrà soprattutto in Norvegia, dove la neve c’è, ed inizierà mercoledì 12 con le ricognizioni, poi giovedì 13 con lo shakedown di Skalla (7,21 km) seguito in serata dalla classica super speciale d’apertura all’ippodromo di Karlstad (1,90 km) dopo la quale i piloti rientreranno a Torsby. Venerdì 14 la prima tappa parte con il classico sconfinamento in Norvegia che prevede la disputa di tre prove speciali, quelle di Hol-Finnskog (21,26 km), Finnskogen (20,68 km) e Nyckelvattnet (18,94 km), per terminare poi la giornata con il crono di Torsby Sprint (2,80 km) dopo un totale di 63,68 km cronometrati. Sabato 15 stessa musica, si disputeranno infatti di nuovo le tre speciali in Norvegia a Hol-Finnskog (21,26 km), Finnskogen (20,68 km) e Nyckelvattnet (18,94 km), per terminare poi la giornata ancora con il crono di Torsby Sprint (2,80 km) per ulteriori 63,68 km cronometrati. Infine domenica 16 ci sarà la tappa finale di soli 42,38 km cronometrati composta da sole due speciali, vale a dire due passaggi a Likenas (21,19 km) il secondo dei quali sarà la power stage che verrà trasmessa in diretta tv da DAZN. La corsa avrà così un totale di complessivi 171,74 km cronometrati suddivisi in 11 prove speciali.

 

HANNO DETTO:

Fabio ANDOLFI: «Abbiamo fatto un centinaio di km di test in Norvegia con la MSport, abbiamo girato su un lago ghiacciato e in una prova speciale con neve e ghiaccio. Non è stato semplice per me passare da una R5 a trazione integrale ad una R2 a trazione anteriore con motore a 3 cilindri, la Fiesta si è rivelata comunque una vettura competitiva nella sua classe. Per me sarà questa la prima volta che sarò al via in Svezia, la mia prima volta su fondi innevati e ghiacciati, in cui tra l’altro sarò al via insieme al mio primo navigatore con cui ho iniziato a correre, Stefano Savoia. Il tracciato della gara è stato accorciato, speriamo non annullino altre prove noi ci stiamo impegnando al massimo per ben figurare».

 

 

 

Marco POLLARA: «Nei test effettuati in Norvegia sulla Fiesta della MSport ho avuto sensazioni positive. Era la prima volta che guidavo sulla neve, era la prima volta che guidavo con queste condizioni e mi sono trovato subito bene grazie anche alle Pirelli Sottozero che mi hanno sorpreso molto. Adesso prepariamoci per la gara che tra l’altro è stata accorciata. Lo spirito è sempre quello di far bene cercando di fare esperienza, il mondiale è un campionato di altissimo livello in cui ci tengo a fare bella figura».

 

Tommaso CIUFFI: «Ho avuto impressioni molto positive dai test in Norvegia, abbiamo fatto alla fine in totale tra Romania e Norvegia circa 200 km di preparazione per il Rally di Svezia. Sappiamo di non avere molta esperienza ma cercheremo di fare sempre del nostro meglio. La stagione sarà una grande opportunità per crescere e per miglioraci durante l’anno gara dopo gara».

 

 

 

Addetto Stampa

Marco Giordo

press@aciteamitalia.it

 

#ACITEAMITALIA #WRC #ANDOLFI #ACISPORT

Aggiornamenti, news, classifiche e foto sul sito ufficiale www.aciteamitalia.it

Facebook, Twitter, Instagram – @aciteamitaliaofficial